IN EVIDENZA - Ultimi video inseriti

Sabatino tricolore, la festa per lo scudetto conquistato

VIDEO

Alle 16:51 dell’11 maggio 2014 è partita la festa. La festa per uno scudetto che il Brescia Femminile non ha vinto, ma ha conquistato. Una cavalcata storica, condita da record incredibili (27 vittorie di fila, 87 punti, 30 risultati utili in trasferta), che probabilmente ha cambiato per sempre questo sport: il Calcio Femminile. Uno sport che pur bistrattato, e considerato “minorato”, a Brescia ha dimostrato di non esserlo per niente. Tremila e più tifosi hanno gremito il Club Azzurri per la sfida con la Torres. I canali del Brescia (Social network, sito e blog) sono stati presi d’assalto. I media hanno riempito per giorni pagine e palinsesti proponendo come notizia principale la grande impresa delle leonesse. Gli enti e le Istituzioni cittadine hanno prontamente celebrato la conquista delle ragazze di Milena Bertolini. Bar, Ristoranti, Locali di ogni genere ci contattano per ospitare le “Campionesse d’Italia” Un’apoteosi che non si placherà facilmente, perché la città ha voglia di calcio femminile. Sì. Perché il lavoro paga, sia in campo che fuori dal campo. Perché non ci stancheremo mai di dirlo: tutto ciò dimostra che il calcio femminile, è un prodotto di valore!

Leggi tutto: Sabatino tricolore, la festa per lo scudetto conquistato

V DOMENICA DI PASQUA anno A

Atti 6,1-7
1 Pietro 2,4-9
Giovanni 14,1-12

Ma che cosa vogliono dire le parole che seguono: "Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore" (Gv 14,2)? E` proprio perché i discepoli temevano anche per sé medesimi, che il Signore dice loro: «non si turbi il vostro cuore». E chi tra loro poteva evitare di esser colto da timore, dopo che Gesù aveva detto a Pietro, tra loro il più fiducioso e pronto: «Non canterà il gallo, che tu mi avrai rinnegato tre volte»? Giustamente si turbano, in quanto temono di perire lontano da lui. Ma quando ascoltano il Signore che dice: «Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore»; "se non fosse così ve lo avrei detto, perché vado a preparare un posto per voi (ibid)", il loro turbamento si calma e sono sicuri e fiduciosi che, al di là dei pericoli della tentazione essi resteranno presso Dio, con Cristo.

Leggi tutto: V DOMENICA DI PASQUA anno A

III DOMENICA DI PASQUA

Atti 2,14a.22-28
1 Pietro 1,17-2
Luca 24,13-35

Il Signore Gesù, dopo essere risuscitato dai morti, trovò per via due dei suoi discepoli, che conversavano insieme dei fatti del giorno, e disse loro: "Che sono questi discorsi che andate facendo tra di voi, e perché siete tristi?", ecc.; il fatto è narrato dal solo evangelista Luca. Marco si limita a dire che apparve a due discepoli lungo la via (cf. Mc 16,12.13): ma quel che essi dissero al Signore, od anche ciò che questi disse loro, egli lo ha tralasciato.

Leggi tutto: III DOMENICA DI PASQUA

E' scudetto: Sabatino campione d'Italia

Brescia-Torres 2-1. La vittoria significa scudetto. Le Leonesse battono nell'ultima di campionato la seconda in classifica (bastava un pari) e vincono il loro primo scudetto. La qualificazione alla Champions League era invece già stata centrata la scorsa settimana. Circa 3.000 spettatori hanno incitato il Brescia al Club Azzurri. Atmosfera incandescente e tifosi anche fuori dalle tribune. Succede tutto nella ripresa. Brescia in vantaggio con Rosucci, pari di Panico e gol del 2-1 su rigore di Linari al 47'.

Leggi tutto: E' scudetto: Sabatino campione d'Italia

Auguri

Signore, tutto patisti, tutto donasti, tutto pagasti; nessun cuore di uomo potrà mai immaginare che manchi ancora uno iota alla parte che ti sei assunta nell’opera del riscatto. Dopo la tua risurrezione doveva incominciare la nostra risurrezione… Ma noi siamo rimasti - dico i più – inerti e muti e freddi, cioè siamo rimasti simili a cadaveri, siamo rimasti morti.

Giovanni Papini


Auguri
per una Pasqua di risurrezione e impegno

IV DOMENICA DI PASQUA

Atti 2,14a.36-41
1 Pietro 2,20b-25
Giovanni 10,1-10


Le persone in buona salute non hanno bisogno del medico (cf. Mt 9,12 e parall.), almeno finché stanno bene; i malati al contrario richiedono la sua arte. Allo stesso modo, noi che in questa vita siamo malati di desideri riprovevoli, di intemperanze biasimevoli, di tutte le altre infiammazioni delle nostre passioni, abbiamo bisogno del Salvatore. Egli ci applica dolci medicamenti, ma del pari amari rimedi: le radici amare del timore bloccano le ulcere dei peccati. Ecco perché il timore, anche se amaro, è salutare.

Leggi tutto: IV DOMENICA DI PASQUA

Giovedì Santo 17 aprile 2014

Stamattina, con la messa crismale, il Papa, ogni vescovo e tutta la Chiesa hanno celebrato l’istituzione del sacramento dell’Ordinazione sacerdotale. L’omelia del Papa ha parlato della leadership (liturgica, ecclesiale, missionaria) del prete e del vescovo, che sono stati unti con l’olio della gioia, la quale è custodita da tre sorelle: povertà, fedeltà e obbedienza.

Nella messa in coena domini, di questa sera celebriamo l’istituzione del sacramento dell’Eucaristia, il sacramento dell’amore di Dio. Nel segno della lavanda dei piedi, che il Papa farà a un gruppo di giovani disabili, si annuncia e si celebra la leadership della carità di Gesù e di ogni cristiano. Ogni battezzato è chiamato ad essere leader di amore per il bene comune

Leggi tutto: Giovedì Santo 17 aprile 2014

Pagina 12 di 32

Omelie di Papa Francesco

Le omelie di Papa Francesco della Messa che ogni mattina celebra nella Domus Santa Marta.
Papa Francesco

Quattro risate

risate21112014

Nella bacheca di una chiesa si legge questo avviso: Care signore non dimenticate la vendita di beneficenza! E' un buon modo di liberavi di quelle cose inutili che vi ingombrano la casa. Portate anche i vostri mariti.

Parole di speranza

Occorrono uomini e donne che sappiano unire ad una sana ispirazione cristiana una sicura preparazione professionale alla politica. Non possiamo essere solo la coscienza critica che grida e si lamenta, dobbiamo impegnarci e agire nei campi sociali, politici e culturali; entrare nelle associazioni e negli organismi democratici e rappresentativi e dare il nostro contributo di pensiero e di azione in difesa dei diritti di tutti, ma specialmente della dignità e della libertà della donna e del bambino, dell’anziano, del debole e dell’ammalato.

Albino Luciani (Giovanni Paolo I)

Bacheca Parrocchiale


Anno pastorale 2014

Orario Sante Messe

Festivo:
ore 9:00, ore 11:00

Feriale: ore 17:45

Ogni primo giovedi del mese:
ore 16:45 S. Messa e Adorazione Eucaristica, ore 17:45 Rosario

Ogni mercoledi:
ore 21:00 Lectio Divina

Cerca un Sito Cattolico

Area riservata



Joomla templates by Joomlashine