IN EVIDENZA - Ultimi video inseriti

XXII DOMENICA Anno A

Geremia 20,7-9
Romani 12,1-2
Matteo 16,21-27

Nel Vangelo di Giovanni si legge: "Se il chicco di grano cadendo in terra non muore, resta solo; ma se muore dà grande frutto" (Gv 12,24). Qui, trattando con maggior ricchezza di argomenti questa verità, Gesú aggiunge che non solo lui stesso deve morire, ma che pure i suoi discepoli debbono essere pronti a patire e a morire. Vi sono - egli fa capire - talmente tanti vantaggi in queste passeggere sofferenze che sarebbe un danno e una disgrazia per voi il non voler morire; mentre sarebbe un bene e una grazia se foste disposti al supremo sacrificio. Ma ciò è reso manifesto con evidenza dalle parole che seguono: per ora Cristo tratta solo una parte di tale verità. Notate come non mette costrizioni nelle sue parole.

Leggi tutto: XXII DOMENICA Anno A

Carità e giustizia

Carissimi,
la Delegazione regionale Caritas Abruzzo Molise in collaborazione con la Scuola di formazione all'impegno sociale e politico "Paolo Borsellino" vi invita a partecipare, il prossimo 23 agosto, presso la parrocchia S.Maria della Stella, Villaggio San Vito in Castelguidone (CH), ad una giornata di riflessione e confronto sul tema Carità e giustizia con la presenza di don Luigi Ciotti.

Il programma della giornata sarà questo:

10:30 Arrivi
11:00 Lectio divina "Carità e giustizia" (don Michele Tartaglia)
13:00 Pranzo a buffet (10 € a persona)
16:30 "Carità e Giustizia" Incontro e confronto con don Luigi Ciotti

Per una migliore organizzazione della giornata e del pranzo vi chiediamo di farci sapere il numero di partecipanti entro il 20 agosto all'indirizzo mail caritastrivento@gmail.com.

XVIII DOMENICA Anno A TO

Isaia 55,1-3
Romani 8,35.37-39
Matteo 14,13-21

"Venuta la sera, gli si avvicinarono i discepoli e gli dissero: «Il luogo è deserto, e l'ora è già passata; licenzia, dunque, le turbe, affinché vadano per i villaggi a comperarsi da mangiare»" (Mt 14,15).

Certo, anche prima Gesù aveva curato molti malati; tuttavia neppure con ciò i discepoli possono prevedere il miracolo della moltiplicazione dei pani; sono ancora deboli nella loro fede.

Ma voi considerate la sapienza del Maestro, ammirate come li invita e li conduce discretamente alla fede. Non afferma subito: Io darò da mangiare, perché ciò non sarebbe parso loro ammissibile, ma: "Non c'è bisogno che se ne vadano, date voi da mangiare loro" (Mt 14,16). E neppure dice: io do loro, ma «date voi».

 

Leggi tutto: XVIII DOMENICA Anno A TO

Emergenze estate 2014

Carissimi,
vi invio l'agenda delle emergenze di questa estate 2014.

Buon lavoro e cordiali saluti

XVII DOMENICA TO anno A

1 Re 3,5,7-12
Romani 8,28-30
Matteo 13,44-52

"Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo: l'uomo che l'ha trovato, lo nasconde di nuovo e, fuor di sé dalla gioia, va, vende tutto quanto possiede, e compra quel campo. Inoltre il regno dei cieli è simile a un mercante che va in cerca di perle preziose; e trovata una perla di gran valore, va, vende tutto ciò che possiede e la compra" (Mt 13,44-46). Come le due parabole del granello di senape e del lievito non differiscono molto tra di loro, così anche le parabole del tesoro e della perla si assomigliano: sia l'una che l'altra fanno intendere che dobbiamo preferire e stimare il Vangelo al di sopra di tutto. Le parabole del lievito e del chicco di senape si riferiscono alla forza del Vangelo e mostrano che esso vincerà totalmente il mondo. Le due ultime parabole, invece, pongono in risalto il suo valore e il suo prezzo. Il Vangelo cresce infatti e si dilata come l'albero di senape ed ha il sopravvento sul mondo come il lievito sulla farina; d'altra parte, il Vangelo è prezioso come una perla, e procura vantaggi e gloria senza fine come un tesoro.

Leggi tutto: XVII DOMENICA TO anno A

Carità e giustizia

La Delegazione Regionale Caritas Abruzzo-Molise
e la
Scuola di Formazione all'Impegno Sociale e Politico
“Paolo Borsellino”

invitano al convegno

“carità e giustizia”

programma:

10:30 Arrivi
11:00 Lectio divina "Carità e giustizia" - don Michele Tartaglia
Riflessione personale
13:00 Pranzo a buffet ***
16:30 "Carità e Giustizia" Incontro e confronto con don Luigi Ciotti

Villaggio San Vito
Castelguidone
23 agosto 2014

Villaggio San Vito, nasce la prima pizzeri solidale

CASTELGUIDONE - Mangi una pizza nell'Alto Vastese e con quel semplice gesto assicuri un pasto ad un bambino in Bangladesh.

E' l'idea alla base della pizzeria solidale "Villaggio San Vito" inaugurata ieri sera a Castelguidone alla presenza del vescovo di Trivento, monsignor Domenico Angelo Scotti e del parroco e direttore della Caritas, don Alberto Conti.

«Il Villaggio San Vito, che sorge accanto all'antica chiesetta di San Vito, - spiega don Alberto Conti - nasce come oasi spirituale, per un turismo religioso, culturale e congressuale, ma anche come attività solidale che permetterà di dare lavoro a persone di Castelguidone e contemporaneamente di aiutare la missione in Bangladesh di padre Antonio Germano, originario di Duronia. Mangiando una pizza o un piatto di pasta presso il Villaggio San Vito si potrà infatti assicurare un pasto completo ad un bambino in Bangladesh. Lì basta un euro per sfamare un fanciullo per l'intero giorno».

Quindi un'attività che sfornerà pizze ma anche solidarietà.

Il progetto del Villaggio San Vito nasce da un'idea di don Alberto Conti. E' la Chiesa, attenta al territorio, che si sostituisce alle altre istituzione e addirittura ai privati, creando occupazione, dando un'opportunità di lavoro a persone del posto, innescando una piccola economia locale.

Non solo ristorazione, ma anche accoglienza, grazie alle due strutture, completamente in legno, che completano il villaggio, e dotate di ben otto posti letto. Il Villaggio San Vito ospiterà, nelle prossime settimane, alcuni eventi culturali, come l'incontro organizzato dalla scuola di formazione sociale "Paolo Borsellino" al quale parteciperanno don Ciotti, il vescovo di Pescara, monsignor Valentinetti, e il vescovo di Trivento, monsignor Scotti.

Sempre nel corso dell'estate la struttura ospiterà concerti e serate culturali. Ma nelle intenzioni e nei progetti di don Alberto Conti ci sono anche «momenti di preghiera comunitaria, studi biblici, o anche l'accoglienza, per brevi periodi, di famiglie in difficoltà, come ad esempio in caso di terremoti o altre calamità».

E sempre all'interno del villaggio un orto praticamente a km zero per una piccola produzione di patate, cipolle, zuccchine e altri ortaggi che finiscono poi sulle pizze e nei piatti del locale.

L'intera struttura è stata realizzata con fondi messi a disposizione dalla Caritas, dalla Provincia di Chieti, dall'amministrazione comunale di Castelguidone e da numerosi donatori privati.

Per informazioni è attivo il numero 3807488550

Immagini su ecoaltomolise.net

Pagina 10 di 32

Omelie di Papa Francesco

Le omelie di Papa Francesco della Messa che ogni mattina celebra nella Domus Santa Marta.
Papa Francesco

Quattro risate

risate21112014

Nella bacheca di una chiesa si legge questo avviso: Care signore non dimenticate la vendita di beneficenza! E' un buon modo di liberavi di quelle cose inutili che vi ingombrano la casa. Portate anche i vostri mariti.

Parole di speranza

Occorrono uomini e donne che sappiano unire ad una sana ispirazione cristiana una sicura preparazione professionale alla politica. Non possiamo essere solo la coscienza critica che grida e si lamenta, dobbiamo impegnarci e agire nei campi sociali, politici e culturali; entrare nelle associazioni e negli organismi democratici e rappresentativi e dare il nostro contributo di pensiero e di azione in difesa dei diritti di tutti, ma specialmente della dignità e della libertà della donna e del bambino, dell’anziano, del debole e dell’ammalato.

Albino Luciani (Giovanni Paolo I)

Bacheca Parrocchiale


Anno pastorale 2014

Orario Sante Messe

Festivo:
ore 9:00, ore 11:00

Feriale: ore 17:45

Ogni primo giovedi del mese:
ore 16:45 S. Messa e Adorazione Eucaristica, ore 17:45 Rosario

Ogni mercoledi:
ore 21:00 Lectio Divina

Cerca un Sito Cattolico

Area riservata



Joomla templates by Joomlashine